lunedì 19 maggio 2008

"Svelti o daranno la colpa a me", Berlusconi sui rifiuti di Napoli

Il primo consiglio dei Ministri del neo-governo Berlusconi IV si svolgerà mercoledì a Napoli, forse.
Non è detto ci sono problemi di "ordine pubblico" secondo molti dei Ministri. Il Premier accelera, non vuole su di lui l'onta di un problema irrisolto e che non è possibile scaricare più di tanto sulla passata legislatura. Quello dei rifiuti è un piano "Salva-Napoli" una potenziale emergenza sanitaria con il caldo, che probabilmente sarà affidato un responsabile ad hoc - forse Giudo Bertolaso non nuovo a questa puzzolente faccenda - senza scalzare De Gennaro che rimane al suo posto. La Prestigiacomo in tutto questo? Figura decorativa, ma pur sempre Ministro dell'Ambiente.

Tre le direttrici per il Presidente del Consiglio:

1-Una decina di aree da adibire a discariche, anche oltre i confini campani e soprattutto convincendo i Sindaci dei luoghi individuati.
2-Sveltire la procedura di costruzione di termovalorizzatori bypassando la gara d'appalto e assegnando in maniera diretta.
3- Intervento dell'esercito per la rimozione della spazzatura e per il presidio delle discariche e dei termovalorizzatori.

C'è bisogno di commentare?
Posta un commento