giovedì 2 ottobre 2008

Il referendum a Vicenza è inutile, no alla consultazione popolare sulla base Usa

Se la democrazia diventa inutile, scrive Ilvo Diamanti su Repubblica.
Il Consiglio di Stato ha giudicato inopportuno il pronunciarsi della popolazione con il meccanismo della democrazia diretta, sulla questione della Base Usa a Vicenza, come se non li riguardasse e la decisione, una volta presa, non fosse suscettibile di modifica. Nessun referendum dunque, cittadini zitti e muti.
Come scrive Diamanti, il referendum sarebbe stato un potenziale volano alla negoziazione, così ci troviamo davanti ad un ennesimo pugno di ferro dello stato, solo geograficamente diverso da quello che abbiamo visto pochi giorni fa.
Posta un commento