venerdì 16 gennaio 2009

Scienziati, per qualche giorno

Oggi si è concluso un importante progetto con Città della Scienza. Siamo partiti in sordina lo scorso settembre. Mi ricordo una telefonata del referente, fra il formale e l'informale, mentre ero in un museo ad Urbino. E sorrido se penso a come ci siamo affezionati ad Ernesto. Dico affezionati perchè in questo progetto ho avuto accanto delle persone speciali, non avrei potuto scegliere meglio, e lo scrivo con orgoglio: Antonio, Mattia e Giuseppe.
Il progetto prevedeva incontri preventivi con i ragazzi delle scuole, con lezioni, questionari, insomma una preparazione all'evento vero e proprio: l'incontro con gli scienziati, quelli veri, nei centri d'eccellenza campani. Dal 21 al 28 si sono svolti gli itinerari scientifici.
Da un lato preparavamo i ragazzi con l'aiuto indispensabile delle professoresse (qualcuna adorabile qualcun altra meno) e dall'altro ci interfacciavamo ai referenti: gran cervelli e ottime persone.
I ragazzi per classe hanno preparato dei report e oggi c'è stata la premiazione dei migliori. Erano tutti emozionati, la sala Newton gremita, la macchina ben oleata di Città della Scienza tutta in moto in questa strana giornata di sole. E tutto è andato per il meglio, che più di così non si poteva.
E visto che questo è stato un successo, ringraziati tutti quelli che hanno reso possibile questo grande evento, voglio dedicare questo momento bello a te nonno, che te ne sei andato quando questo bel cammino era in corsa.

M.
Posta un commento