martedì 18 dicembre 2007

Papà

Mio padre ha una scrittura fluida e ironica,
si snoda leggera e dritta.
Un susseguirsi di curve in blu che ammiccano sinuose,
si piegano verso destra e mirano all'alto della pagina
in un rincorrersi di picchi verso l'alto. Sempre più in alto.
Un pò vira verso destra a farti l'occhiolino,
e tanto ti emoziona
mentre leggi che vorrebbe regalarti sorrisi e gioie
energia e forza; per questo Natale e per il futuro che verrà.
Lui, come nessun altro.

M.S.
Posta un commento