giovedì 17 gennaio 2008

Pronti al voto?

Se non si sciolgono le Camere e se il parlamento non decide di discutere e legiferare in materia di Riforma elettorale, fra pochi mesi ci ritroveremo alle urne per votare i tre referendum.
In sordina a metà dell'anno scorso il fronte Segni e co. si è messo in moto, la raccolta di firme sul filo del rasoio si è conclusa nel mese di luglio 2007, quando ormai molti non ci speravano più.
I quesiti sottoposti alla Corte Costituzionale hanno ricevuto il via libera in tempi stretti come un pomeriggio. E adesso? adesso si aspetta la campagna elettorale-referendaria, sempre che il traballante governo non cada sotto la spinta di emergenze e ex Ministri.
Staremo a vedere.

Nota dell'autore: La mia è una particolare inclinazione ai referendum, tema su cui ho scritto la mia tesi di laurea.

M.S.
Posta un commento