martedì 3 agosto 2010

Rullo compressore all'occorrenza

Che mese è stato questo luglio. Pieno, difficile, con punte di gioia.
Si è laureato uno dei miei cugini più cari, ho festeggiato il compleanno della mia metà (con la mia metà, piccoli particolari che in determinate situazioni diventano rilevanti), ho finito gli esami della LS. Ancora non riesco a crederci. E lo so che "gli esami non finiscono mai" ma il mio tributo di 24 esami contro i 12 di chi si iscrive adesso, io l'ho "pagato". Sangue e sudore. Svogliatezza e lavoro da fare. So anche perchè ce l'ho fatta. Ho una perla d'uomo che mi ascolta anche quando sono più insopportabile del solito e ho avuto i messaggi di in bocca al lupo di mia madre a sostenermi. Così all'ultimo esame l'ho mandato io a lei: "Grazie mamma, senza di te non ce l'avrei fatta".
Non nutro alcuna malinconia sul fatto che non starò più di fronte a una persona che deve esaminarmi con il libretto universitario, anzi. Ma magari è una sensazione momentanea.
Adesso lavoro alla tesi, piano piano prende forma.
Altre cose di questo luglio appena trascorso? Novità per Econote.it nei prossimi mesi.
E poi ho tagliato dei rami secchi, ma questa è un'altra storia.
Eccomi, rullo compressore all'occorrenza.
Posta un commento